Sei in: 

Sistema Informativo regionale sull'Efficienza Energetica della Regione Toscana

In attuazione dell'art. 23 ter della L.R. 39/2005 e s.m.i. la Regione istituisce il sistema informativo regionale sull'efficienza e sulla certificazione energetica degli edifici e dei relativi impianti denominato "sistema informativo regionale sull'efficienza energetica" (SIERT) che comprende l'archivio informatico degli attestati di prestazione energetica, gli elenchi dei soggetti certificatori e degli ispettori degli impianti termici nonché il catasto degli impianti di climatizzazione.

L'attestazione della prestazione energetica degli immobili e i controlli di efficienza degli impianti termici sono due attività previste dalle norme con le quali viene perseguito il mantenimento e l'incremento dell'efficienza energetica dei nostri immobili e dei loro impianti di climatizzazione.
Vedi "Regione Toscana - Certificazione Energetica" e "Regione Toscana - Controlli sugli impianti termici".

Ai sensi dell'art. 3 comma 1 bis della L.R. 39/2005 a decorrere dalla data del 01/01/2019 la Regione Toscana si avvale dell'Agenzia Regionale Recupero Risorse (ARRR) S.p.A. per la gestione del SIERT nonchè per le seguenti attività:

a) effettuare i controlli necessari all'osservanza degli obblighi, relativi al contenimento dei consumi di energia nell'esercizio e manutenzione degli impianti di climatizzazione;

b) esercitare l'attività di vigilanza sugli attestati di prestazione energetica rilasciati dai soggetti competenti;

Secondo l'art. 23 quater con gli strumenti previsti dalle disposizioni regionali in materia di amministrazione elettronica e semplificazione, la Regione assicura l'accesso: ai proprietari degli immobili i cui dati di efficienza energetica siano stati trasmessi al sistema informativo, ai soggetti certificatori di cui all'articolo 22 bis, ai manutentori degli impianti termici, agli organismi ispettori di cui all'articolo 22 bis, ai notai per l'esercizio delle loro funzioni relative al trasferimento della proprietàdi immobili, ai comuni e alle unioni dei comuni.

Il sistema informativo è suddiviso in due applicativi:
  • il CIT (Catasto Impianti Termici), dedicato ai controlli di efficienza energetica degli impianti termici, di climatizzazione invernale e/o estiva - clicca qui per visualizzare i territori in cui il CIT è attivo;

  • il APE (Sistema Informativo Certificazione Energetica) dedicato alla produzione degli APE - attestati di prestazione energetica - che misurano le performance energetiche degli immobili.



N° Impianti accatastati
Calcolo...
N° RCEE inseriti
Calcolo...
N° Manutentori accreditati
Calcolo...

N° Unità Catastali censite
Calcolo...
N° APE inseriti
Calcolo...
N° Certificatori accreditati
Calcolo...
 
 

20/11/2019

Si informa che il giorno 22 novembre 2019 sarĂ  effettuata la chiusura del vecchio conto ARRR dedicato al pagamento dei bollini e pertanto da tale data i versamenti effettuati saranno respinti.

Si ricorda che l'unico IBAN su cui effettuare l'accreditamento è il CONTO Bancoposta IT 54 J 07601 02800 0010 3157 9194 intestato a REGIONE TOSCANA indicando come causale "CONTRIBUTI PER CONTROLLI IMPIANTI TERMICI".

L'ACCREDITO DELL'IMPORTO SUL PORTAFOGLIO VIRTUALE AVVERRA' SOLO IN SEGUITO ALLA VERIFICA DELL'EFFETTIVA RICEZIONE DELL'ACCREDITO NEL SUDDETTO CONTO CORRENTE. QUINDI SI CONSIGLIA DI EFFETTUARE I VERSAMENTI CON CONGRUO ANTICIPO.

Su richiesta di alcuni manutentori si riportano i dati identificativi completi del conto corrente postale in oggetto:

Codice IBAN: IT54 J076 0102 8000 0103 1579 194
Codice BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX

intestato a REGIONE TOSCANA CONTRIBUTI PER CONTROLLI IMP. TERMICI SERV. TES
VIA DI NOVOLI 26 50127 FIRENZE
PIVA 01386030488



20/11/2019
E' in inchiesta pubblica la UNI1603305 che prescrive le procedure per eseguire in opera la misurazione del tiraggio per tutti gli apparecchi a biocombustibile solido non polverizzato, l’analisi dei prodotti della combustione e la misurazione del rendimento di combustione delle caldaie (UNI EN 303-5) alimentate con biocombustibile solido non polverizzato e degli apparecchi domestici a pellet a caricamento automatico.
Nella norma, sono definite le procedure di: misurazione della depressione in camino; campionamento dei prodotti della combustione; misurazione in opera della temperatura dei prodotti della combustione e dell’aria comburente; misurazione in opera delle concentrazioni di ossigeno (O2) o anidride carbonica (CO2), di monossido di carbonio (CO) e di ossidi di azoto (NO); di determinazione del rendimento di combustione.
Sono esclusi dal campo di applicazione della futura norma gli apparecchi che, al momento della fabbricazione, non soddisfacevano i requisiti presenti nelle pertinenti norme tecniche di prodotto CEN o UNI.
Il progetto terminerà l’inchiesta pubblica finale il 12 gennaio 2020 ed è consultabile alla pagina della UNI (www.uni.com) nella sezione NORMAZIONE - UNI INCHIESTA PUBBLICA FINALE


05/11/2019
Il 30 ottobre scorso è stata pubblicata la norma UNI 11137:2019. La norma si applica agli impianti civili esistenti (da attivare, da riattivare oppure in servizio), alimentati con gas combustibili della II famiglia (Gas naturale) o della III famiglia (GPL), così come definiti nella UNI EN 437. La norma definisce i requisiti di tenuta degli impianti interni ed i limiti di accettabilità di eventuali dispersioni, le circostanze in cui occorre effettuare la verifica dei requisiti di tenuta, le modalità di esecuzione della verifica dei requisiti di tenuta, le metodologie per determinare il valore di dispersione, i criteri che consentono di attestare l'idoneità o la non idoneità dei requisiti di tenuta per il funzionamento dell'impianto interno; le possibili modalità di ripristino dei requisiti di tenuta. L'edizione del 2019 sostituisce quella del 2012.


25/10/2019
Con la presente si comunica che a breve verrĂ  disattivato il numero verde della filiale di Pisa.

Rimane attivo il numero di telefono 050970087

Ricordiamo che è possibile contattare la filiale di Pisa anche attraverso le seguenti modalità:

fax: 0503136259

email: info.citnord@siert.regione.toscana.it

PEC: impiantinordarrr@legalmail.it


24/10/2019
Si informano i manutentori che a partire dal giorno 1 Novembre 2019 cambierĂ  l'IBAN e l'intestatario del CONTO su cui deve essere effettuato il versamento utile al fine di ricaricare il portafoglio virtuale.

Il nuovo IBAN su cui effettuare l'accreditamento sarĂ  il CONTO Bancoposta IT 54 J 07601 02800 0010 3157 9194 intestato a REGIONE TOSCANA indicando come causale "CONTRIBUTI PER CONTROLLI IMPIANTI TERMICI".

L'ACCREDITO DELL'IMPORTO SUL PORTAFOGLIO VIRTUALE AVVERRA' SOLO IN SEGUITO ALLA VERIFICA DELL'EFFETTIVA RICEZIONE DELL'ACCREDITO NEL SUDDETTO CONTO CORRENTE. QUINDI SI CONSIGLIA DI EFFETTUARE I VERSAMENTI CON CONGRUO ANTICIPO.

Si ribadisce, anche in questo caso, che i codici dei bollini devono essere apposti sul RCEE al momento del controllo e non successivamente.

Su richiesta di alcuni manutentori si riportano i dati identificativi completi del conto corrente postale in oggetto:

Codice IBAN: IT54 J076 0102 8000 0103 1579 194
Codice BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX

intestato a REGIONE TOSCANA CONTRIBUTI PER CONTROLLI IMP. TERMICI SERV. TES
VIA DI NOVOLI 26 50127 FIRENZE
PIVA 01386030488