Sei in: 

NEWS

Elenco delle ultime notizie su CIT e APE


Testo:
Categoria:


21/05/2021

Da oggi la sezione APE del SIERT prevede l'autenticazione tramite SPID in attuazione all'art. 24 del DL. 76/2020  e alla legge 120 dell'11/09/2020 e tramite CNS. La modifica si è resa necessaria per rispettare le procedure previste in merito all'accesso ai servizi on line delle pubbliche amministrazioni e rappresenta un obbligo di legge.

SPID è il Sistema Pubblico di Identità Digitale. In parole semplici, è un sistema di autenticazione  che permette di accedere ai dati ed ai servizi online erogati dalle Pubbliche Amministrazioni e dai Fornitori di Servizi privati, attraverso credenziali uniche.

Per dare tempo agli utenti che non ne fossero già dotati di procurarsi SPID, l'AUTORITA' competente Regione Toscana ha deciso di mantenere provvisoriamente attiva anche la modalità di autenticazione già in essere.

Username e password già in possesso degli utenti potranno essere comunque utilizzate fino al termine della "fase transitoria", la cui data verrà successivamente definita, ma entro e non oltre il 30 settembre 2021.

Si consiglia quindi agli utenti della piattaforma SIERT-APE , che non ne fossero già in possesso, di dotarsi di un'identità digitale SPID presso uno dei gestori accreditati (http://www.spid.gov.it/richiedi-spid)  e di cominciare ad utilizzarla.

Per gli utenti già registrati, se la mail di registrazione SPID utilizzata con i gestori di identità abilitati fosse diversa da quella con cui è stata effettuata la registrazione al sistema SIERT-APE, e si desiderasse aggiornare la mail presente sul SIERT, è possibile inviare una richiesta di modifica inviando una mail a infosiert@siert.regione.toscana.it, indicando l'indirizzo mail da modificare registratO attualmente sul SIERT e la nuova mail (registrata su SPID).
Alla stessa mail infosiert@siert.regione.toscana.it potranno inviare una richiesta di modifica, i nuovi utenti che si registreranno utilizzando SPID, ma volessero utilizzare una mail diversa sulla piattaforma SIERT-APE.

Allo stesso indirizzo è possibile rivolgersi nel caso in cui, in seguito all'uso SPID o CNS, si evidenziassero problematiche tecniche di accesso o di consultazione dei dati già inseriti.



15/03/2021
Enea ha pubblicato in data 11 marzo 2021, con il supporto del CTI, un vademecum che chiarisce forma e contenuti degli APE "convenzionali" redatti per le finalità di accesso alle detrazioni fiscali del "SuperEcobonus" del 110%.

Il documento è suddiviso in tre parti:
- nella prima sono evidenziate le principali differenze tra APE convenzionale e APE redatto per compravendite e locazioni;
- nella seconda sono fornite alcune indicazioni, utili a tecnici e software-house, in merito alla compilazione dell’APE convenzionale partendo dal format ufficiale del DM 26 giugno 2015 - Linee guida nazionali sulla certificazione energetica;
- nella terza parte sono fornite alcune indicazioni sul calcolo, nei casi di differenza di servizi energetici presenti ante e post lavori.

Si ricorda che tali attestati convenzionali, che devono essere redatti ANTE e POST lavori, non devono essere depositati sul catasto regionale SIERT-APE.


09/12/2020
Si comunica che, in ottemperanza a quanto indicato nella FAQ 2.64 serie Agosto 2016 del MISE, nella quale si segnala che , qualora sia istituito un catasto regionale ..."L’APE ufficiale dovrebbe essere stampato dal sistema informativo regionale. In tale modo non ci può essere disallineamento tra l’APE depositato e l’APE consegnato al committente...", a far data dal 18 gennaio 2021 non sarà più possibile trasmettere gli Attestati di Prestazione Energetica tramite il modulo APE del SIERT avvalendosi della modalità di trasmissione "RIDOTTA".

Si segnala che, a partire da quella data, non sarà più possibile neppure inviare gli APE in bozza eventualmente presenti sul SIERT e compilati in modalità ridotta.

L'invio completo rimarrà, quindi , l'unica modalità di trasmissione degli attestati nel SIERT; si evidenzia che nella trasmissione in modalità completa, ai sensi della medesima faq richiamata sopra, è necessario che il file firmato digitalmente sia il pdf generato dal sistema SIERT dopo l'immissione dei dati o l'import del file xml, e NON l'attestato generato dal software di calcolo utilizzato.

Si ricorda infine che è sempre disponibile sul portale il manuale per i tecnici certificatori, che illustra anche la modalità di importazione dei dati dai software commerciali al paragrafo 3.2.4. Il manuale è scaricabile al seguente indirizzo: https://www.siert.regione.toscana.it/documenti/Manuale_Tecnico_Certificatore_20200115.pdf



02/12/2020
Si avvisano i certificatori che da oggi il modulo APE del SIERT non consente più agli operatori di Back Office di rimettere in corso di certificazione un Attestato di Prestazione Energetica se sono trascorsi più di 30 giorni dalla data di trasmissione.
Si invita, dunque, a non presentare più richieste di rimessa in bozza dopo questo termine perché non potranno comunque essere evase.
Si avvisa inoltre che, per ogni attestato, è possibile una sola rimessa in corso di certificazione.
Rimane valida, nel caso non sia possibile la rimessa in corso di certificazione, la procedura di trasmissione di un Ape in sostituzione di un Ape già trasmesso, utilizzando il campo, presente nella schermata dati generali, "APE trasmesso in sostituzione dell'id:"


03/11/2020
Dal 27 ottobre 2020 è possibile inviare all’ENEA sul sito https://detrazionifiscali.enea.it/ anche le asseverazioni e i documenti previsti nell’ambito della normativa sul Superbonus 110%, ai sensi dell’art. 119 della legge 17 luglio 2020 n. 77 e dei decreti 06 agosto 2020 (Decreto Requisiti Ecobonus e Decreto Asseverazioni).

Sul sito sarà possibile compilare l'asseverazione e allegare la documentazione prevista.

Dal 27 ottobre decorrono i 90 giorni entro i quali occorre caricare i documenti relativi ai lavori iniziati e conclusi prima della data di messa online del nuovo portale.
Per comunicare all’Agenzia delle Entrate l’eventuale cessione del credito relativa ai lavori Superbonus 110%, la scadenza è il 16 marzo 2021, al fine di consentire alle imprese che lo avranno acquisito di caricarlo sul loro cassetto fiscale e usufruire delle detrazioni.


27/10/2020
Si informano i certificatori che la comunicazione di disattivazione impianti non presenti a catasto installati in unità catastali oggetto di APE, deve essere esclusivamente inoltrata all'indirizzo infoape@siert.regione.toscana.it, indicando l'identificativo dell'ape a cui essa si riferisce.

Si evidenzia che la trasmissione tramite SIERT di un APE riferito a unità catastali in cui siano presenti impianti disattivati senza l'invio della relativa comunicazione all'indirizzo infoape@siert.regione.toscana.it potrebbe comportare l'attivazione di eventuali controlli documentali sull'attestato.


12/10/2020
Pubblicate da ENEA le prime risposte alle domande più frequenti inerenti il SUPERBONUS 110% - I NUOVI STRUMENTI PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA, Legge 17 luglio 2020, n. 77.


In particolare la FAQ 5 fornisce chiarimenti in merito agli APE ante-operam e post-operam.

ENEA chiarisce che:

  • Il direttore dei lavori e il progettista possono firmare gli APE utilizzati solo ai fini delle detrazioni fiscali del 110% che non necessitano di deposito nel catasto degli impianti termici.
  • Gli APE da depositare nel catasto regionale degli attestati di prestazione energetica degli edifici sono quelli di ogni singola unità immobiliare relativi alla situazione post intervento prendendo in considerazione tutti i servizi energetici presenti nello stato finale


07/10/2020
Il Ministero dello Sviluppo Economico, in una propria nota, comunica la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dei due provvedimenti ministeriali che definiscono sia i requisiti tecnici per accedere alle agevolazioni fiscali sia la modulistica e le modalità di trasmissione dell’asseverazione. Si riporta integralmente il testo.

"Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale avvenuta il 5 ottobre, sono diventati pienamente operativi i decreti emanati dal Ministro Patuanelli riguardanti il Superbonus e il Sismabonus al 110%, introdotti dal decreto Rilancio. Si tratta di misure che hanno l'obiettivo di favorire gli interventi di efficientamento energetico e antisismici, nonché l'installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici. In particolare, i due provvedimenti ministeriali definiscono sia i requisiti tecnici per accedere alle agevolazioni fiscali sia la modulistica e le modalità di trasmissione dell’asseverazione. E' questo il risultato di un lavoro sinergico portato avanti in questi mesi da MISE, MEF, MATTM e MIT, che insieme alla Presidenza del Consiglio e al Parlamento, hanno messo in campo una misura fondamentale per la ripresa dell'economia, garantendo al contempo a tutti i cittadini la possibilità di realizzare interventi di riqualificazione degli edifici. A partire dal prossimo 15 ottobre potrà, inoltre, essere inviata all'Agenzia dell'entrate la comunicazione che consentirà di optare, al posto della fruizione diretta della detrazione fiscale, per uno sconto da parte dei fornitori dei beni e servizi o, in alternativa, per la cessione del credito.

In allegato i due decreti


10/08/2020
Pubblicati l'otto agosto dall’Agenzia delle Entrate la Circolare interpretativa del superbonus 110%  e il Provvedimento con le istruzioni per scegliere la cessione del credito, che completano il gruppo dei Provvedimenti Attuativi riguardanti il cosiddetto Ecobonus.

In particolare, la Circolare 24/e 8 agosto 2020  fornisce i "chiarimenti di carattere interpretativo necessari a definire in dettaglio l’ambito dei soggetti beneficiari e degli interventi agevolati e, in generale, gli adempimenti a carico degli operatori” mentre con il Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate, viene approvato il modello di comunicazione da inviare all’Agenzia nell'arco temporale che va dal 15 ottobre 2020 ed entro il 16 marzo dell’anno successivo a quello in cui si sostiene la spesa, per fruire dello sconto sul corrispettivo o della cessione del credito di imposta corrispondente alla detrazione spettante.


10/08/2020
E' di prossima pubblicazione in Gazzetta Ufficiale anche il cosidetto "Decreto Requisiti", concernente l'aggiornamento dei requisiti tecnici minimi per gli interventi che accedono al beneficio delle detrazioni, fissati con decreti del Ministro dell'economia e delle finanze, di concerto con il Ministro dello sviluppo economico, risalenti ormai al 2007 e al 2008.

Tale Decreto definisce gli interventi che rientrano nelle agevolazioni Ecobonus, Bonus facciate e Superbonus al 110%, i costi massimali per singola tipologia di intervento e le procedure e le modalità di esecuzione dei controlli a campione.

In particolare l'articolo 7 riguarda l'Attestato di Prestazione Energetica e Disciplina i casi in cui è necessaria la predisposizione dell’attestato di prestazione energetica (APE), per avvalersi delle detrazioni relative alle spese per gli interventi di efficientamento energetico. In particolare specifica che per gli interventi ai sensi del Decreto Rilancio, articolo 119, commi 1 e 2, è necessario produrre gli attestati di prestazione energetica ante e post intervento.

E' necessario Invece consultare l'allegato A, punto 12 per le modalità per la redazione degli attestati per edifici con più unità immobiliari.


06/08/2020
E' ufficiale il primo dei Decreti attuativi previsti dal D.L. n. 34/2020 (c.d. Decreto Rilancio) per la completa attuazione delle detrazioni fiscali del 110% (c.d. Superbonus).

Il DM 30 luglio 2020 (c.d. Decreto Asseverazione) approva la modulistica e le modalità di trasmissione dell’asseverazione agli organi competenti, tra cui Enea, per gli interventi di efficientamento energetico degli edifici previsti dal decreto Rilancio.

In particolare l' Allegato 1 riporta il modello, relativo al cosiddetto Ecobonus, dell’asseverazione che potrà avere ad oggetto gli interventi conclusi o in uno stato di avanzamento delle opere per la loro realizzazione, nella misura minima del 30% del valore economico complessivo dei lavori preventivato : a tale asseverazione andranno allegati ..."gli attestati di prestazione energetica ante post intervento secondo il modello del decreto 26/06/2015 “Adeguamento del decreto del Ministro dello sviluppo economico, 26 giugno 2009 - Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici”.".....

La nota 27 del modello di asseverazione specifica che "Gli APE, ai fini delle detrazioni fiscali del 110%, non possono essere redatti con i software che adottano metodi di calcolo semplificati tipo DOCET. I relativi tabulati contenenti i dati di input e lo sviluppo dei calcoli sono conservati a cura del tecnico abilitato e dei soggetti beneficiari delle detrazioni."


16/06/2020
In attuazione dell'articolo 9 comma 1 lettera c del Dlgs 10 giugno 2020, n. 48, la maschera di trasmissione in formato ridotto dell'Attestato di Prestazione Energetica è stata modificata aggiungendo come campo a compilazione obbligatoria la data di effettuazione del sopralluogo; nessuna modifica è stata apportata alla trasmissione completa che rispecchiano l'xml standar v.12 già comprendeva il campo obbligatorio della data del sopralluogo.


04/05/2020
Informiamo che è in corso, da parte del personale di ARRR Spa e della Regione Toscana, l'inserimento nella banca dati SIERT-APE, degli Attestati di Prestazione Energetica pervenuti alla Regione Toscana prima dell'obbligo del loro inserimento sul portale SIERT (18/02/2019).
Con un massiccio impiego di forze, ARRR Spa e Regione Toscana contano, entro fine anno, di concludere l'inserimento dei dati degli Attestati di Prestazione Energetica pervenuti nell'anno 2019 (circa 12.000 pratiche), procedendo a ritroso a partire dalle pratiche più recenti.

Le pratiche, così inserite, saranno disponibili sul portale SIERT-APE dai vari profili, in base alle proprie autorizzazioni di visualizzazione.

I certificatori potranno pertanto visualizzare gli attestati da loro redatti anche prima dell'obbligo di inserimento telematico sul portale, via via che questi saranno inseriti nel corso del tempo, secondo il criterio indicato sopra.


21/01/2020
Informiamo i tecnici certificatori che sono state pubblicate le seguenti modifiche relative al modulo APE del SIERT.

1. Inserimento dell'Utility per la gestione delle Unità catastali
E' stata aggiunta, dal menù Utility, la funzionalità Unità catastali, che permette la consultazione di tutte le unità catastali censite sul sistema.
Qualora i dati inseriti risultino errati, sarà inoltre possibile modificare l'unità catastale o eliminarla, purché la stessa non sia associata ad alcun APE, già trasmesso o ancora in corso di certificazione.

2. Possibilità di correzione di un APE già trasmesso attraverso l'inserimento di un nuovo APE
Nel caso in cui il certificatore ravvisi la necessità di modificare un APE già trasmesso su SIERT, sarà possibile inserire un nuovo APE utilizzando la consueta procedura di invio, e avendo cura, durante la compilazione dei dati, di collegare l'identificativo dell'APE errato a quello corretto. Il nuovo APE, di fatto, annulla e sostituisce il precedente redatto sulla stessa unità immobiliare.

Per ogni delucidazione in merito alle procedure descritte sopra, è sempre possibile consultare il Manuale del tecnico certificatore (https://siert.regione.toscana.it/ape_certificatore.php?mn=3&stmn=4) o rivolgersi ai contatti mail e telefonici dedicati al modulo APE.

Si ricorda, infine, che per modifiche o integrazioni a un APE già trasmesso su SIERT, è possibile anche utilizzare la procedura di richiesta di rimessa in corso di certificazione dell'APE trasmesso, come indicato nella faq relativa (https://siert.regione.toscana.it/schedafaq.php?mn=11&stmn=1&faq_id=22); come da indicazioni riportate nella modulistica, il certificatore si impegna a inviare l'APE corretto entro due giorni dalla data di rimessa in corso di certificazione.


24/12/2019

Per problemi e chiarimenti normativi ed amministrativi riguardati gli attestati di prestazione energetica, inviare e-mail a infoape@siert.regione.toscana.it.


Per problemi di particolare complessità sarà attivo tutte le mattine dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30 il numero 335-1486527 ed il numero: 0586-200007.



02/12/2019

Per problemi e chiarimenti normativi ed amministrativi riguardati gli attestati di prestazione energetica, inviare e-mail a infoape@siert.regione.toscana.it.

Per problemi di particolare complessità sarà attivo tutte le mattine dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30 il numero dedicato  335-1486527.



26/11/2019

L'Ordine degli Ingegneri di Pistoia, in collaborazione con ARRR Spa e Regione Toscana, in data 11 Dicembre 2019, realizza un incontro gratuito sull'uso del  “Sistema Informativo per l' Efficienza Energetica della Regione Toscana” (SIERT), per la trasmissione degli Attestati di Prestazione Energetica (APE).
 Gli incontri formativi sono aperti a tutti e trattano le modalità di iscrizione e di inserimento sul portale SIERT-APE, le FAQ e le modalità di acquisizione dei dati tramite file .xml
 I saluti di apertura sono a cura di Federica Fratoni, Assessore regionale per l'Ambiente e la Difesa del Suolo e Mirko Bianconi, Presidente dell'Ordine degli Ingegneri di Pistoia.

PISTOIA - 11 DICEMBRE 2019, dalle 14.30 alle 18.30, c/o Seminario Vescovile di Pistoia, via Puccini 36

MODULO DI ISCRIZIONE



03/10/2019
Si comunica che il giorno 04 ottobre 2019, il numero di telefono 335 1486527, dedicato ai certificatori come supporto per il modulo APE del SIERT, sarà attivo  dalle ore 14.00 alle ore 16.30.

Il servizio riprenderà normalmente a partire dal giorno 07 ottobre pv, nel consueto orario 9.00 - 12.30.

Per qualsiasi necessità, è possibile inviare una email all'indirizzo di posta elettronica infoape@siert.regione.toscana.it


03/09/2019
A partire dal 02/09/2019, è disponibile e integrato anche nel modulo APE lo stradario regionale, che consentirà l’uniformità nella gestione dei toponimi, facilitandone la ricerca ed evitando eventuali creazioni multiple.

Il toponimo dovrà essere selezionato solo ed esclusivamente tramite menù ad autocompletamento e non sarà più possibile inserirlo manualmente.

Se il toponimo ricercato non dovesse essere presente in elenco, sarà sufficiente inviare la richiesta di inserimento all’indirizzo di posta elettronica stradario@arrr.it, che fornirà l’assistenza necessaria per il completamento della procedura, specificando la provincia e il comune di riferimento.

Per ogni ulteriore delucidazione in merito a quanto sopra, è sempre possibile consultare il Manuale (https://siert.regione.toscana.it/ape_certificatore.php?mn=3&stmn=4) o rivolgersi ai contatti mail e telefonico dedicati al modulo APE.


03/09/2019
A partire dal 02/09/2019 , per la richiesta di rimessa in corso di certificazione di ape già trasmessi su SIERT, in caso di necessità di apportare modifiche o correzioni, sarà obbligatorio allegare alla consueta richiesta scritta all’indirizzo di posta elettronica infoape@siert.regione.toscana.it il Modulo apposito, compilato in ogni sua parte e firmato con firma digitale.

Il Modulo per la richiesta di rimessa in corso di certificazione è scaricabile nella pagina dedicata ai tecnici certificatori – società/enti di certificazione, a questo link (https://www.siert.regione.toscana.it/ape_certificatore.php?mn=3&stmn=4)

Per ogni ulteriore delucidazione in merito a quanto sopra, è sempre possibile consultare il Manuale (https://siert.regione.toscana.it/ape_certificatore.php?mn=3&stmn=4) o rivolgersi ai contatti mail e telefonico dedicati al modulo APE.


26/08/2019
Si comunica che il giorno 28 agosto pv, il numero di telefono 335 1486527, dedicato ai certificatori come supporto per il modulo APE del SIERT, non sarà attivo.

Il servizio riprenderà normalmente a partire dal giorno 29 agosto pv, nel consueto orario 9.00 - 12.30.

Per qualsiasi necessità, è possibile inviare una email all'indirizzo di posta elettronica infoape@siert.regione.toscana.it


13/08/2019
E' iniziato,da parte di operatori regionali e/o di ARRR spa, l'inserimento  nel SIERT, ai fini statistici e di gestione dati, degli Attestati di Prestazione Energetica trasmessi prima del 18 febbraio 2019.

L'inserimento avverrà a partire da quelli del 2019.

Gli attestati vengono, comunque, abbinati al CF del tecnico che, dunque,  li vedrà via via comparire nell'elenco degli APE trasmessi della propria area personale.

Tali APE sono individuabili poichè contrassegnati nella colonna APE Tipo Inserimento dalla dicitura "ANTE SIERT".

Per qualunque tipo di problematica è comunque a disposizione l'indirizzo mail infoape@siert.regione.toscana.it


21/06/2019
Il Collegio dei Geometri della Provincia di Arezzo, il 4 luglio 2019, ospiterà, presso la propria sede in via Giuseppe Verdi, 22 - Arezzo, uno degli Incontri formativi gratuiti sul modulo APE del SIERT tenuti da personale di Regione Toscana e ARRR al fine di diffondere la conoscenza del nuovo catasto regionale degli Attestati di prestazione energetica e fornire chiarimenti sul suo utilizzo.

Il link per le iscrizioni è il seguente:


07/06/2019
Il Collegio dei Geometri di Prato ha invitato ARRR Spa e Regione Toscana a tenere uno degli incontri gratuiti sull'uso del  “Sistema Informativo per l' Efficienza Energetica della Regione Toscana” (SIERT), per la trasmissione degli Attestati di Prestazione Energetica (APE) presso la propria sede di VIA PUGLIESI N. 26 SECONDO PIANO, SALA DELLA TORRE.

Il link per le iscrizioni è il seguente:


05/06/2019
I Collegi e gli Ordini Professionali della Toscana  in collaborazione con ARRR Spa e Regione Toscana  realizzeranno una serie di incontri gratuiti sull'uso del  “Sistema Informativo per l' Efficienza Energetica della Regione Toscana” (SIERT), per la trasmissione degli Attestati di Prestazione Energetica (APE).
Tutte le INFO sugli incontri in oggetto  sono disponibili sul relativo modulo di iscrizione.
Gli incontri formativi sono aperti a tutti e trattano le modalità di iscrizione e di inserimento sul portale SIERT-APE, le FAQ e le modalità di acquisizione dei dati tramite file .xml
Di seguito le date per ora disponibili:
 
FIRENZE - 20 GIUGNO 2019 c/o Collegio dei Geometri della Provincia di  Firenze MODULO DI ISCRIZIONE
 
MASSA - 27 GIUGNO 2019 c/o Sala Conferenze Casa F.A.C.I MODULO DI ISCRIZIONE

Saranno pubblicate tempestivamente le nuove date che via via si renderanno disponibili sia sul sito del SIERT che su quello di ARRR.


24/05/2019
In ottemperanza all art. 23 quater della LR 39/2005 è stato attivato il profilo 'Notaio' sul modulo APE del SIERT: I notai, infatti, nell'esercizio delle loro funzioni relative al trasferimento della proprietà di immobili, possono, quindi, da oggi, accedere al sistema, previa registrazione, per verificare il deposito o recuperare copia dell'APE in formato pdf.


21/05/2019
Da oggi 21/05/2019 è attiva sul modulo APE del SIERT la funzionalità di import xml ridotto v.12 secondo le modalità indicate nel manuale d'uso del certificatore scaricabile a questo link: tale funzionalità, già testata dalle software house accreditate dal CTI, consentirà di precompilare la maschera di trasmissione in modalità completa ad eccezione dei dati relativi agli estremi catastali che devono comunque essere inseriti/ricercati con le consuete modalità manuali.

Al termine di un opportuno periodo di prova della funzionalità di import xml, la modalità di trasmissione in modalità ridotta sarà eliminata.


23/04/2019
In questi giorni il Gruppo di lavoro Sviluppo SIERT sta lavorando all'evoluzione del modulo APE , rilasciando in test la funzionalità di import di dati tramite tracciato nazionale ridotto proposto dal CIT Versione 12 (del 23/12/2016).

La funzionalità (che nel rilascio attuale importa tutti i dati ad eccezione di quelli relativi al catasto immobili) è già stata testata dal Gruppo di Lavoro senza evidenziare partiolari criticità e, dunque, è stato schedulato il rilascio per la seconda settimana di maggio.

Nel caso le Software House operanti nel campo degli applicativi di certificazione energetica lo ritengano opportuno, è possibile richiedere le possibilità di accreditarsi in ambiente di test per le prossime due settimane per fare alcune simulazioni di importprima del rilascio in produzione della nuova funzionalità in modo da garantire fin da subito la perfetta compatibilità dei software con il SIERT.
Qualora si desideri avvalersi di tale possibilità è necessario farne richiesta all'indirizzo mail ilaria.durso@regione.toscana.it.


09/04/2019
A tutti i certificatori iscritti sul portale SIERT – INFO APE, un breve report sull'andamento: Il 18 Febbraio è divenuto obbligatorio l’invio degli Attestati di Prestazione Energetica (APE), attraverso il portale telematico della Regione, SIERT.

Ad oggi si contano circa 5000 certificatori iscritti e più di 11.000 attestati inseriti, con una media di oltre 300 invii giornalieri.

Vogliamo, inoltre, informare che a breve saranno attivati e organizzati da ARRR spa (società a Socio Unico, soggetta a direzione e coordinamento della Regione Toscana) CORSI DI FORMAZIONE sulla Redazione degli APE con un focus sul portale SIERT per la trasmissione dei dati.

Tutti gli interessati che desiderano restare aggiornati sulla formazione possono iscriversi attraverso questo modulo di registrazione


04/03/2019
Si precisa che il numero telefonico 335-1486527 è dedicato esclusivamente ai tecnici certificatori per le problematiche inerenti il modulo APE del SIERT, e chi risponde non può fornire informazioni di carattere differente, pur se inerenti la Certificazione Energetica.

Per le altre tipologie di utenze e di quesiti è sempre a disposizione l'indirizzo mail infoape@siert.regione.toscana.it.

Si prega, quindi, di non utilizzare il numero telefonico per richieste differenti da quelle alle quali è dedicato.


26/02/2019
Si ricorda che pena l'invalidità della trasmissione, ai sensi del DD 1963/2019, la stampa p7m caricata dovrà recare alla voce "CODICE IDENTIFICATIVO" il codice generato dal modulo APE del SIERT al campo Id Ape.






Tutti gli APE trasmessi in modalità Ridotta senza che la voce "CODICE IDENTIFICATIVO" del p7m sia compilata correttamente sono da considerarsi non validi ai sensi dello stesso Decreto Dirigenziale 1963/2019.


22/02/2019

In riferimento a tutte le problematiche legate alla recente attivazione del modulo APE si ricorda di scrivere a infoape@siert.regione.toscana.it.

Per problemi di particolare complessità sarà attivo da lunedì 25 febbraio  tutte le mattine dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.30 il numero dedicato  335-1486527.



18/02/2019
E' stato pubblicato oggi 18/02/2019 in Banca Dati Atti della Regione Toscana il Decreto Dirigenziale n. 1963 avente ad oggetto "Modalità di trasmissione dell'attestato di prestazione energetica", che, riprendendo quanto disposto dalla L.R. 39/2005, sancisce l'obbligo di trasmissione degli Attestati di Prestazione Energetica tramite il modulo APE del SIERT.


18/02/2019
Parte da oggi l'obbligo di trasmissione degli Attestati di prestazione Energetica tramite il modulo APE del SIERT.

Un cambiamento che, al prezzo dei pochi minuti impiegati per la registrazione, offre ai tecnici molti vantaggi:

1. Ricevuta di trasmissione immediatamente scaricabile dal sistema.

2. Possibilità di ricerca e gestione degli APE trasmessi con questa procedura.

3. Utility per la ricerca dei codici catasto impianti termici

4. Indirizzo mail dedicato (infoape@siert.regione.toscana.it per ogni dubbio tecnico, amministrativo o informatico.

I tempi di trasmissione con la modalità di invio "ridotta" ora e con l'import del tracciato xml a prossimamente, rimangono del tutto simili a quelli della PEC.



14/02/2019
Facendo seguito alla news del 08/02/2018 (https://www.siert.regione.toscana.it/schedanews.php?mn=4&stmn=1&nws_id=435), si comunica che, fermo restando la decorrenza dell'obbligo di trasmissione tramite modulo APE del SIERT al 18 febbraio 2019, già da oggi è disponibile la modalità "ridotta" di trasmissione dell'Attestato di Prestazione Energetica, il cui manuale è disponibile al link https://siert.regione.toscana.it/ape_certificatore.php?mn=3&stmn=4.

Si ricorda che fino all'emanazione della Deliberazione di cui all'art. 23 septies comma 1 bis e 1 ter NON E' DOVUTO NESSUN CONTRIBUTO NE' PER LA REGISTRAZIONE AL MODULO APE DEL SIERT NE' ALL'ATTO DELLA TRASMISSIONE DELL'ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA.

Per qualunque informazione è a disposizione l'indirizzo mail infoape@siert.regione.toscana.it


08/02/2019
Al termine di due mesi e mezzo di proficua sperimentazione con più di 350 tecnici certificatori registrati, il 18 febbraio 2019 si concluderà la fase sperimentale di trasmissione in formato digitale degli Attestati di prestazione energetica sul Modulo APE del SIERT: a partire da quella data la trasmissione dell'Attestato , ai sensi del comma 2 dell'art. 23 bis della L.R. 39/2005, potrà avvenire esclusivamente tramite il modulo APE del SIERT.

Per favorire la transizione tra le diverse modalità di trasmissione, nell'attesa dell'implementazione della funzionalità di import dell'xml nell'applicativo, sarà possibile, oltre che trasmettere  l'Attestato generato mediante il modulo APE, anche trasmettere attestati generati esternamente dall'applicativo stesso a condizione che siano digitalmente firmati e che rechino il numero identificativo generato dal Sistema.

Una volta disponibile la funzionalità di import dell'xml, sarà possibile trasmettere unicamente gli Attestati generati internamente al SIERT.

Verrà pubblicato a breve un aggiornamento del manuale al link (https://www.siert.regione.toscana.it/ape_certificatore.php?mn=3&stmn=4).


09/01/2019

AGGIORNAMENTO: l'applicativo APE sarà riattivato nel pomeriggio di oggi 10/01/2019

Per motivi tecnici e di manutenzione siamo costretti a spegnere l'applicativo APE.

Ci scusiamo per il disagio e assicuriamo che cercheremo di risolvere il disservizio prima possibile.


08/01/2019
Si informa che mercoledì 09/01/2019 a partire dalle ore 08.00 sarà fermato il SERVER e l'applicativo SIERT non sarà raggiungibile per manutenzione al server.

Scusandoci anticipatamente vi assicuriamo che cercheremo di ridurre i disservizi il più possibile.


03/12/2018
In attuazione di quanto disposto con la L.R. 39/2005, articolo 23 bis comma 2, la Regione Toscana ha attivato dal 03/12/2018, in modalità sperimentale, la trasmissione in formato digitale degli Attestati di prestazione energetica sul Modulo APE del SIERT

In questa fase sperimentale:
  • sono attivi esclusivamente i profili Società/Ente di Certificazione e Tecnico Certificatore;
  • si potrà, in alternativa, inviare gli attestati nella modalità consueta e cioè utilizzando la posta elettronica certificata oppure Apaci;
  • il contributo a copertura delle attività di monitoraggio e controllo dell'A.P.E., previsto dal comma 1 bis art 23 septies della L.R. 39/2005, non è al momento dovuto.
Il link di accesso al modulo APE è https://www.siert.regione.toscana.it/ape.

I manuali sono disponibili ai link Tecnici Certificatori / Società / Enti di Certificazione.

Per qualunque segnalazione in merito ad eventuali malfunzionamenti del programma è possibile scrivere alla mail infoape@regione.toscana.it.


11/06/2018
E' stata rilasciata dall'ENEA, in collaborazione con l’Istituto per le Tecnologie della Costruzione del CNR, una nuova versione del software DOCET v.3 DOCET v.3.18.04.50, aggiornata tenendo delle nuove specifiche tecniche di riferimento (serie UNI TS 11300 e la nuova serie UNI 10349:2016 sui dati climatici).

DOCET v.3.18.04.50 , come le versioni precedenti è un applicativo per la certificazione energetica utilizzabile solo per edifici residenziali esistenti con superficie utile inferiore o uguale a 200 mq sia che si tratti di singoli appartamenti sia che si tratti di edifici interi purchè costituenti un’unica unità immobiliare, adeccezione dei casi in cui si rediga l’APE in conseguenza di una ristrutturazione importante.

DOCET v.3.18.04.50 è stato sviluppato al fine di produrre l'attestato di prestazione Energetica anche sotto forma di  file di interscambio nel formato *.xml, in particolare secondo lo standard nazionale ridotto v.12, formato che sarà possibile importare direttamente sul modulto APE del SIERT.

E’ invece ancora in fase di sviluppo la possibilità per DOCET di generare il file *.xml standard nazionale  nella versione “estesa” che riporterà, oltre alle informazioni contenute nell’APE, anche una serie di dati di input (caratteristiche dell’edificio) e di output (risultati di calcolo intermedi e finali).

Docet v.3.18.04.50 è disponibile per il download al link http://www.docet.itc.cnr.it/


01/02/2018
Si ricorda che ad oggi non è ancora attiva la procedura di invio alla Regione Toscana, tramite il SIERT, degli attestati di prestazione energetica (APE)

Rimangono pertanto vigenti le indicazioni fornite all'indirizzo: 




03/12/2018
ATTIVAZIONE SPERIMENTALE TRASMISSIONE MODULO APE


16/08/2017
Vendere un immobile con prestazioni energetiche non conformi a quelle dichiarate nell'attestato di prestazione energetica (A.P.E.) costituisce una truffa contrattuale. Ad affermarlo la seconda sezione penale della Corte di Cassazione

Con la Sentenza Penale n. 16444 del 10 marzo 2017) la Suprema Corte di Cassazione ha annullato una precedente sentenza della Corte di Appello del Comune di Milano che aveva assolto un costruttore accusato di truffa contrattuale per aver vendito un immobile le cui prestazioni energetiche non erano conformi a quanto dichiarato nell'Ape (attestato di prestazione energetica). Il tribunale di Milano aveva assolto il costruttore dichiarando la sua buona fede perché aveva confidato nelle valutazioni dei tecnici.

Il ricorso davanti ai giudici della Cassazione era stato allora interposto sulla base di due vizi:

- di motivazione: perché il costruttore non poteva essere in buona fede in quanto aveva realizzato lavori in economia, utilizzando materiali di qualità inferiore a quella dichiarata, di aver installato serramenti ed impianto di riscaldamento non conformi e di non aver rifatto il tetto.
- di legge: perché almeno si sarebbe dovuto riconoscere un dolo eventuale in quanto la difformità delle opere rispetto al progetto avrebbero potuto presumibilmente avere delle conseguenze sulla classificazione energetica dell'immobile.


I giudici della Corte di Cassazione hanno quindi riconosciuto la responsabilità del costruttore perché la difformità tra i lavori eseguiti e quelli progettati e la conseguente vendita con una classe energetica effettiva non corrispondente a quella dichiarata non poteva sfuggire al costruttore. La sentenza è stata quindi annullata a rinviata al tribunale di appello.